una parte leggera… una parte pesante…

Un cuore grigio, di fumo e nebbia

che non vede e non sente

porta gli occhi verso i piedi fermi

porta le dita alla bocca

nel tentativo inutile di strappar pellicine come veli che nascondono l’incanto…

Un cuore tondo e luminoso

che spinge la testa all’insù a guardar nuvole

che porta pensieri colorati nelle stanze chiuse

Un cuore pesante che ferma sogni di zucchero

li tiene negli occhi e non li fa andare nel mondo dell’altrove

… ci vuole un cuore leggero… per volare verso un chissà

guardare il mondo da una nuvola e vederlo per quello che è…

wp_20161226_17_09_02_pro-2

… il mondo è un pesce

Fluttua nell’immenso, gira e va seguendo la corrente

Azzurro e lucente, scivola e danza, tra scogli e alghe

Fa bolle e capriole

E noi, lì sopra, facciamo finta di camminare, correre

di muoverci a nostro piacimento

Ma il più delle volte restiamo immobili e lasciamo che ci porti in giro…

Il mondo è tondo… ma ha la forma di un pesce…

 

mondotondo su pesce

pensieri mischiati, dalle mille facce e sfumature…

Quando i pensieri si accavallano, si annodano

e si bloccano in fili aggrovigliati di parole pensate e non dette

Quando ti misuri con l’assenza e poi anche con la sparizione

e ti accorgi di quanto siano distinte le due cose

Quando l’acqua supera i limiti abbracciando tutto intorno a te

e se ne va lasciando cumuli di foglie marce in giro, fango e buchi nell’asfalto

Quando pensi quello che vorresti ma i colori e le sfumature son talmente tanti che resti confusa

allora li mischi, uno sull’altro e poi pieghi il foglio

facendo finta di fare un aereo per volar lontano e poi ti ritrovi con un mondo tondo tra le mani

brillante e pacioccone, dalle mille sfaccettature, che si apre, si richiude cambiando forma

ma  restando sempre il tuo mondo tondo…

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

ascoltando… https://www.youtube.com/watch?v=MCpRrwF7whg

Winter’s cold spring erases
And the calm away by the storm is chasing
Everything good needs replacing
Look up, look down all around, hey satellite

la verità è che…

… non c’è una verità se non quella che vuoi ascoltare…

A ognuno la sua, con i suoi modi e i suoi tempi…

La verità è che quando cerchi qualcosa alla fine la trovi,

anche se poi non è vero

e la senti, anche se di fatto non esiste

La verità sta in quello che senti, sottopelle

è nelle mani aperte al cielo

negli occhi gonfi di gioia o dolore

nel fiato strozzato

nei pensieri improvvisi

nella fatica e nella stanchezza

nella voglia di un mondo tondo, senza spigoli

nella forza tra le dita dei piedi, che si muovono dentro gli stivali, di nascosto

cercando un loro minuscolo ritmo sul quale ballare

Sta nei colori e nel bianco e nero

negli abbracci rubati e nei pensieri contorti

nei sorrisi

… e nei barattoli di caramelle…

 

” … tutta la verità sulla verità sta nell’abilità di raccontarla

tutta la verità sulla verità sta nell’abilità di sopportarla… “