Cose così…

Pensieri sconnessi,
di fragole e sangue
Risate con occhi bagnati,
sospiri trattenuti per dare spazio a pensieri migliori.
Un sole che brucia e asciuga

Una musica sussurrata                                                                                                                                                                                                                                   suonando uno strumento immaginario                                                                                                                                                                                                             mentre le dita danzano leggere nell’aria.

Un accenno di sorriso con gli occhi strizzati                                                                                                                                                                                                   uno sguardo in dietro e uno avanti.

E lasciarsi sedere a terra abbracciandosi da sé.

 

Annunci

31 pensieri su “Cose così…

  1. Ho amato anch’io questo film, oltre che la colonna sonora del grande Vedder… Alla faccia che non avevi nulla da dire: vorrei avere anch’io questa tua certezza, poi scrivendo cose tanto belle e profonde…
    A te un volo di gabbiani…

    Mi piace

      • Il finale è sconvolgente: mostra quanto dolore e sofferenza, alle volte, si debbano subire. Anche e solo per scoprire che la soluzione era lì, davanti ai nostri occhi. Ma noi non abbiamo saputo o avuto gli strumenti per coglierla: è proprio quella vita vera che il personaggio stava cercando…
        Grazie per gli scoiattoli, a te tante farfalle tra le più colorate…

        Mi piace

        • Conoscevo il finale quando sono andata al cinema, perché conoscevo la storia di Chris e non è stato quello a sconvolgermi, piuttosto tutte le emozioni che passa, dal primo minuto all’ultimo. Il coraggio, la rabbia, la bontà d’animo di questo personaggio che è riuscito a farsi amare da perfetti sconosciuti… una storia speciale, sicuramente da tenere stretta.
          E a questo giro: un campo di girasoli alti e gialli

          Liked by 1 persona

          • Lo definirei: storia della sconsideratezza d’un’anima buona ed avventurosa. Ci si fa sempre amare quando ci si mostra per quel che si è, senza artifici o stratagemmi…
            Visto che ti piacciono i girasoli, allora facciamo che te ne regalo un brano musicale intero

            Una splendida serata di stelle cadenti a te….

            Mi piace

            • Concordo sulla definizione per questa pellicola.
              Meno sul fatto di farsi amare… si rischia di più e chi ci ama lo fa in modo meraviglioso ma non credo che liberarsi dalle maschere comporti necessariamente l’essere amati, a volte esattamente il contrario.
              Grazie delle note, dei girasoli e delle stelle cadute… viste parecchie, alcune estremamente belle.

              Liked by 1 persona

              • Il confine è sempre troppo labile tra odio ed amore, il rivelarsi per quello che si è non fa altro che assottigliarlo ancor più. Ed io sono convinto che, tra amore o odio, comunque e sempre, al confine ci si incontra: l’importante è riconoscersi nelle proprie differenze.
                L’eroe del racconto e del film ha dovuto arrivare al confine, lì dove la morte e la vita assumono un significato vero e lancinante, per arrivare a comprendere che la vita ha un suo senso, come l’amore, l’odio o la morte, se condivise…

                Liked by 1 persona

  2. Leggo del tuo scambio con il compadre Sulviatico di una citazione di un film che mi è sconosciuto. Oibo’ tocca recuperare. Invidio (in modo sano) la tua stringatezza ed efficacia. Ma il bello è anche questo: essere diversi. La melanconia si sente che ti cammina di fianco, a volte ti supera, a volte rimane indietro per vedere che fai senza di lei. Come compagna di viaggio a volte conforta, sempre meglio della solitudine, ma prova a depistarla. Quando vi incontrerete, sarà un ritrovarsi tra vecchie conoscenze. So che non è facile, ma nella bellezza dei tuoi disegni so che puoi farcela. Un inguaribile malato cronico di ottimismo.

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...