Un settembre che sembra maggio ma poi si veste da novembre… ma per fortuna oggi è oggi…

Ci siamo avvicinati piano piano

come si fa con gli animaletti selvatici,

con cautela e delicatezza,

con scarpe leggere per non fare troppo rumore.

Poi c’è stata la discesa

quella libera e leggera

quella dei giochi bambini fatta giù per i prati

senza troppi pensieri ma solo per raccogliere aria nuova.

Arrivati al fondo uno dei due ha inciampato, l’altro no.

Per fortuna era tutto prato, niente sbucciature, solo una piccola botta.

Abbiamo cambiato scarpe

perché era necessario cambiare strada…

Da quel momento, quasi ogni giorno ho visto un airone, nel campo vicino a casa

Vicino, abbastanza da farsi vedere

Lontano, il giusto per non farsi prendere

Oggi, per la prima volta sotto questo sole gelato, ha preso il volo sotto i miei occhi

… e sorridendo gli ho detto addio…

… in sottofondo…

Annunci

26 pensieri su “Un settembre che sembra maggio ma poi si veste da novembre… ma per fortuna oggi è oggi…

  1. L’inverno e i suoi prodigi. Dalle mie parti si dice “fiama de rar, / sota la sender, / brasca”. A me piace questo dell’inverno. Perché è lo stesso nei sentimenti come l’amicizia, l’amore, quando sono autentici. Il gelo di superficie. L’immobilità che ferma tutto, ma lo fa per il tuo bene. Quello strato bianco che, nel profondo, preserva la vita e la possibilità di (ri)fiorire.
    Un abbraccio,
    P.

    Liked by 1 persona

    • ogni tempo ha il suo senso, le stagioni come i singoli momenti della giornata…
      ogni cosa ha il suo ritmo, come una danza da festa folk… c’è il tempo del ballo a piedi che scivolano lenti, magari per mano, alzando polvere e guai e poi c’è quella danza sconclusionata a faccia in su a ridere e a non curarsi di chi c’è intorno e quella lenta, lentissima a ciondolare sul posto… a occhi chiusi e facciarcobaleno… tutto fa, tutto si muove anche quando sembra di no… tutto serve e tutto ha un suo preciso senso
      Un abbraccio a te

      Liked by 1 persona

  2. Ok, l’airone è vero, però una qualche metafora c’è, un pizzico (?) di malinconia per qualcosa che sfugge per un pelo, credo, se non fosse decisamente troppo presto penserei anche a un Mini che va nel mondo per conto suo…

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...