pattini, cadute, protezioni e armature

– Marmy!!!… andiamo un po’ sui pattini?

– Massì dai, prendo tutto… vieni qua amour, allora….ginocchiere ok, gomitiere ok, paramani ( si chiamano così?… non importa, noi li chiamiamo così) caschetto… finalmente i pattini! Vieni che li leghiamo, tieniti bene… ok sei pronto… li metto anche io e partiamo.
Ci siamo? OOoooooocchei si va!… che bello sei! Sembri Robocop!
– E chi è?
– Niente, lascia stare… facciamo che sembri una Tartaruganinja o Iroman
– Iroman mi piace!
– Bene, parti pure a sconfiggere l’asfalto!
– Marmotta senti…
– Dimmi…
– Ma perché tu metti solo i pattini e io invece ho la corazza?
– Mmmmm… perché è da un po’ che li uso e ho imparato a cadere senza fracassarmi
– Sì, ma ti fai male lo stesso
– Hai ragione, un po’ sì ma senza tutta quella robina lì mi muovo più sciolta e mi diverto…
…..
in poco più di due metri, Mini riesce a fare un salto carpiato da primo posto alle olimpiadi del volo, facendo il solletico  con la testa al muretto di cemento e rigirandosi in aria come fanno i gatti, ma al contrario : è scivolato in avanti e s’è ritrovato col culo che baciava l’asfalto
….
………
– Ullallà che volo! Tuttobene??
– Sì ma non ho ancora imparato a cadere… posso mettermi un cuscino sul sedere?
….
… E io penso che in realtà non ho affatto imparato a cadere e ogni volta mi faccio male che non c’è idea al mondo ma quando son di nuovo in piedi l’idea di correre e andare un po’ veloce, sentire l’aria in faccia e tentare quella curva, rischiando il fosso… ecco… quello mi fa pensare di non aver bisogno di protezioni; penso che non solo non ho imparato a cadere ma ho anche la memoria corta come Dory e ogni volta ricasco ma mai ricordo di mettere il caschetto…
… e penso anche, mio PiccoloPrincipe che per le cadute che faccio io non bastano caschetto, ginocchiere, gomitiere e paramani e nemmeno il tuo tanto sognato cuscinodaculo ma ci vorrebbe un’armatura totale e con quella resti piantato dove sei e ti perdi troppe cose….
…..

 

Annunci

64 pensieri su “pattini, cadute, protezioni e armature

    • alla fine, è un po’ come una ruota che gira… non ci può essere giorno senza la notte, così come la primavera senza l’inverno… in egual misura non è vero camminare se non si è caduti almeno un po’ di volte ( e da bambini lo sappiamo bene)

      Liked by 1 persona

  1. Forse usiamo solo quello che ci serve per rialzarci senza troppi acciacchi. A volte bastano poche protezioni… a volte per quanto proviamo a proteggerci la realtà è che non saremo mai abbastanza sicuri… ma forse è anche lì il bello… no?

    Mi piace

    • credo anche io che il punto sia proprio questo: per quanto possiamo provarci, il rischio della ferita ci sarà sempre quindi, tanto vale lasciare qualche parte scoperta che renda più fluido il movimento e l’approccio al mondo

      Liked by 2 people

  2. Vi ho immaginati insieme lì a pattinare e dissertare di cadute 😉 che si abbia voglia di correre e buttarsi senza stare a pensare ogni volta alle possibili cadute credo sia una bellissima cosa! Bella tu Tati, un abbraccio grande!

    Mi piace

  3. tati e……. continua a cadere! pare brutto, ve????ma ti giuro che è un bell’augurio…. con il doppio augurio di trovare chi monta la rete prima o poi! bello gnoccherello robocop! un genio col culocuscino!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...