dell’umore altrui…

essere bicchiere

che si riempie e disseta
essere tazza
colma di caffè che scalda e risveglia
mi faccio contenitore
per raccogliere e tenere
aperta al vento quanto basta per dare ad altri cosa c’è
mi faccio scatola
conservo e contengo
per poi lasciar scoprire sogni e  pensieri
parole e sospiri
e per mani d’altri rischio di diventare sacchetto
mio malgrado, scoperta e bloccata
costretta a ricevere pensieri marci e  parole putride
mi riempio fino alla nausea
fino a quando ne prendo i lembi,
faccio due orecchie ai bordi,
un nodo stretto stretto
e via
nel bidone..
——-
Invece di andarmene da qui
piuttosto che
lasciarti ancora la soddisfazione
decisi di cambiare totalmente la mia posizione
è solo che
mi persi
E ancora ieri
consideravo che
se tu non c’eri io..
però è un pensiero inutile
ma sì ma sì lo so qual era il modo esatto
per riavere tutto
è solo che
mi persi
E poi chissà
ognuno ha il suo piccolo razzo
lanciato nel blu dello spazio
con dentro frammenti di sé
eh già
Ma sì ma sì lo so che avrei dovuto
prenderti e sfidare il mondo
è solo che
mi persi
Ma sai che c’è
che se ognuno ha il suo piccolo razzo
io devo aver perso il contatto
e adesso perdonami se
mi è rimasta soltanto
la parte peggiore di me
Annunci

29 pensieri su “dell’umore altrui…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...