scrivere non a tastiera…

… dimentico sempre di controllare la cassetta delle lettere…

Me ne rendo conto quando, entrando in casa, se lascio la macchina fuori per strada, vedo qualcosa che sbuca… me ne accorgo quando è piena che versa…
Il più delle volte qualche vicino o chi mi viene a trovare, mi avvisa “Tati, magari prendi la posta…”
Non riesco a  tenere a mente l’esistenza di quel contenitore, attaccato dal cancelletto di ingresso
… e pensare che è un oggetto che trovo carino… mi piace osservare le cassette della posta… alcune sono decisamente carine e divertenti…
Ultimamente però mi mettono una leggera malinconia…
Difficilmente c’è all’interno qualcosa di interessante
è quasi impossibile ricevere una lettera, di quelle belle, scritte a mano
Di quelle che arrivano da altrove,
che portano nella busta il profumo del vento,
dei sacchi nei quali sono state…
Quelle che portano i pensieri nel mondo dell’ accarezzabile…
Mi mancano tanto le lettere e le cartoline, soprattutto le lettere
Da bambina mi piaceva avere tra i cassetti della scrivania, la carta da lettere, era una cosa fondamentale per me… mi piaceva andare nella cartoleria del paese a cercarne di nuova, quando non ne avevo più
Scrivere una lettera è regalare un pezzo di sé, è un gesto dolce e intimo, anche se si scrivono cavolate
Ricevere una lettera è un regalo gratuito,
è come un abbraccio portato dal vento
è il piacere dell’attesa… e mi mancano tanto…
Annunci

101 pensieri su “scrivere non a tastiera…

  1. Se ci penso… io ho sempre scritto lettere lunghissime. Non è detto che le imbucassi, più spesso le ho consegnate a mano. Sono sempre rimasta un po’ delusa quando le – pochissime – lettere che ricevevo erano brevi o al limite col telegrafico. La lettera più lunga che abbia ricevuto è della mia migliore amica, credo fossero mesi che non ci sentivamo. E un giorno arrivò quella lettera. Uno dei miei ricordi più belli.

    Mi piace

  2. Io scrivevo molte lettere da ragazzina, a mia zia soprattutto, che ci teneva. Anch’io però avevo un paio di carte da lettere che amavo molto. Dopo non l’ho più fatto, ma anche le mie email tendono ad avere il “formato lettera” piuttosto che quello da “telegramma” 😀

    Mi piace

  3. Anche a me!!!
    Anche io da piccola avevo tonnellate di carte da lettere, ognuna con un disegno diverso, con una busta diversa… era fantastico. Scrivevo lettere a chiunque, anche se non le ho mai spedite.
    L’ultima lettera che ho ricevuto risale alle scuole medie.
    L’ultima che ho spedito risale al mese scorso, ma, purtroppo non ho mai ricevuto risposta.

    Mi piace

  4. Io non amo scrivere a mano, ho una pessima scrittura e faccio molti errori per velocità…
    Una volta ho trovato una lettera d’amore infilata nella portiera della macchina. Avevano sbagliato macchina. La conservo ancora… 😉

    Mi piace

  5. Anche a me piaceva molto scrivere lettere e riceverne.Ci voleva del tempo…l’attesa era bella.Ora ho ripreso a scrivere a mano da un anno ma come al solito scrivo a me stessa.Ogni giorno trovo il tempo e non è migliorata solo la calligrafia…non saprei spiegarti,ma è un qualcosa…di più.Sono sicura che sai cosa intendo.😊

    Mi piace

    • il gesto di scrivere con carta e penna è un gesto personale e importante… che sia per altri o per noi stessi… credo che scrivere a mano non debba essere abbandonato… ha una manualità fondamentale che ricollega con tutto il resto del corpo… non so, ma credo che anche questo tu lo capisca bene 😉

      Liked by 1 persona

  6. che bello la cassetta delle lettere singola col cancello…. puoi mettere quella che vuoi tu!
    io essendo in condominio ho quella normale in mezzo a tante altre….
    eh ma la magia che provavamo noi quando aspettavamo la risposta ad una lettera che avevi imbucato e magari profumato ed imbellettato come dice mela!
    e la carta leggera da aereo perchè avevi trovato un amico di penna lontano,….
    ah bah… boh!

    Mi piace

  7. Molto molto interessante. E’ un argomento che ho affrontato tante volte anche io, a volte con me stesso (!) e che ha un suo fascino. Scrivere con penna o matita su carta ha un valore diverso. Con la tastiera però si è dannatamente più veloci… Quindi? Mai abbandonare carta e penna, così da poterli usare quando servono.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...