Altre primavere…

Oggi Incagliatoh ha scritto un raccontino delizioso ( lui scrive sempre cose deliziose…) e poi si chiedeva, chissà come potrebbe essere la visione femminile…

Allora c’ho provato, ma partite dal presupposto che io… ecco… scrivo come scrivo e sono… come sono… un folletto buffo e impacciato…

Questo è ciò che viene fuori….

 

Eccomi qua… a che ora dovevo arrivare?… cazzo, sono in anticipo… sempre in anticipo! Così capisce subito che non vedevo l’ora. Calma, respira, male che vada se ne va e ti lascia lì… sei abituata, ormai non fa più male, non più del solito. Eccolo, lo vedo… che bel sorriso, che belle le maniche di camicia arrotolate e le scarpe slacciate, sanno di persona semplice, casalinga, di quelle che non si fanno problemi ad abbracciare, quelle persone che non temono lo stropicciamento. Adesso però devo entrare, respira, calma, respira, calma e non parlare che poi fai casini.

Mi siedo al tavolino, che occhi belli… sì ma non guardarlo così fai finta di nulla!
Dov’è il vino, no calma non puoi versarlo subito, sembri subito un’alcolizzata..
Gola secca, se parli fischi… stai zitta, zitta! Sorridi, non così sembri una mucca che guarda le montagne… lascia perdere bevi un bicchiere e ripigliati.
Prendo la bottiglia, stava per prenderla lui poi s’è fermato… perché non ti fai i cazzi tuoi e lasci fare a lui… ecco… che figura.
Ora dovresti salutare,per non sprofondare nell’idiozia più assoluta, in quel buco nero di stupidità che farebbe scappare chiunque, anche un rinoceronte.
“Non avrei saputo versare meglio”, dice lui.
Ecco, lo sapevo ho già fatto un passo sotto il tavolo… ma sorride…
Il cuore che sale e rimbomba in gola, stai zitto che non sento, ha detto altro?, stai zitto che sembra di avere la banda di paese in borsa…
No, no non farlo… ascoltami, no… ecco, mi metto a ridere e ridendo le spalle si rilassano e ride anche lui, ovvio m’è uscita la parte sciocca. E’ gentile, io di fronte a me sarei andato via subito.
Come si fa a non rendere questi momenti come una scenetta buffa, come si fa ad essere profonde senza il minimo controllo di sé?
Questo pensiero mi porta a guardare fuori, guarda che bello quel vaso di basilico, ben curato, di un bel verde speranza… ecco un po’ di speranza, ci vorrebbe. Un poco di sicura speranza, per evitare di essere così… così… ME!
Perché non parla, non dice nulla e io mi sento come una fetta di torta senza zucchero, chi si innamorerebbe mai di una torta non zuccherosa?… io no, di sicuro e lui no di certo.
Chissà se mentre io faccio questi giri nella testa e vorrei che mi prendesse la mano, lui pensa a qualche buon consiglio per evitare a queste mani lo strazio del rosicchiamento quotidiano.
E la cosa folle è che lui, resta qua davanti, sorride ed è così calmo, senza sforzarsi nemmeno un po’ sembra riuscire a restare qua, minchia.
Annunci

115 pensieri su “Altre primavere…

  1. Oddio che bella tatella! Oh pure io ero para para alla protagonista della storia quando uscivo con qualcuno.. 😁
    Ho letto i commenti… Avevi una libreriaaaaaaa? Che meraviglia merqvogliosa… Come quelle dei flim dove rintanarsi e fare quattro chiacciere con la libraia prima di comprare i libri…. Queste cose non dovrebbero mai finire…. Uff. Ma è stato un bel periodo ve! Mo vado da incagliettoh! Bradipo volendo!

    Mi piace

    • si… avevo una libreria ed è stata una bella avventura… proprio di quelle che dici te… si passava per due chiacchiere, un caffè, due risate… si stava insieme… era un bel mondo…
      vai da Inca…

      Mi piace

  2. Forse te lo immagini, che i due racconti abbinati mi mettano tristezza: incomprensione, sfioramento e distacco… Comunque sono scritti benissimo, hai fatto bene a cogliere l’occasione 😉
    Ogni bene 🙂

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...