quotidianamente…

“..MamaaaAAAAAA!!!!…”

” Checc’è Mini?… ti pare che devi urlare così?…”

” Ho sete…”

” … quindi?… che vuoi da me?… c’ho messo una vita a farti… t’ho fatto con tutti i pezzi al loro posto… son sicura, guarda: hai due manine attaccate alle braccia… ti pare?…”

“.. si, ma poi se la metto io, dici che ne metto troppa…”

” ok… dai, prendi un bicchiere… tieni… bevi piano che poi diventi rosso e ti escono gli occhini dalla faccia!”…

” ma è poca!” ( sguardo accigliato…)

” se ne vuoi ancora ne mettiamo altra…” ( occhi al cielo)

” ma è poca…” ( occhi tristi e labbro in fuori…)

” inizia con quella…” ( occhi roteanti, e nel frammentre, mano alla padella sul fuoco e piede a chiudere la lavastoviglie… perennemente in bilico ” fra santi e falsi dei”…)

” ma è mezzo vuoto!” ( occhi da tigre assetata e arrabbiata)

” …o mezzo pieno…” ( sospiro, calma Tati, calma…)

” … guarda! ne manca metà!” ( è mio figlio, m’è costato 4 giorni di travaglio…gli ho passato tutta la mia cocciutaggine!)

“… senti… ( sospiro, occhi al cielo, padella che brucia e piede incastrato nella maniglia della lavastoviglie… quindi poca calma…) inizia a bere quella….”

” uff! ma io ho tanta sete !” ( faccia di chi ha appena attraversato il deserto a piedi nudi e non beve da secoli…) è poca!… guarda quanta ne manca!…”

( un urlo espode nella testa… non sempre lo tiro fuori, a volte sì a volte no… adesso no… ma probabilmente ho la faccia viola perchè Mini mi guarda strano…. e un po’ spaventato…)

” ok! sai chessifa?… tieni prendi la tazzina!…”

rovescio l’acqua dal bicchiere alla tazzina, questa fa uno tsunami di dimensioni apocalittiche e riempie il nuovo contenitore fino all’orlo….

” così va bene?… guarda è uscita anche fuori….”

” così sì ! ( sorriso di soddisfazione) … vedi, e piùpieno!…” ( e ride… il fetentino… ride perchè IO ho fatto un po’ di casino… non LUI… IO)

” ne vuoi ancora…?” ( rido con la faccia da matta)

” no! era tantissima!… ” ( e ride)

” vai va!… vai a combattere i mostri in giardino… vai va … che ti mangio le orecchie prima o poi…” ( occhi dal basso verso l’alto… e rido… )

“… te sei un po’ pazzerella…” ( e se ne va nel suo mondo di corse e giochi e mille meraviglie…) e se ne va…

e io resto incastrata tra i mobili in cucina e melarido….ussemelarido!

… forse basterebbe davvero cambiare i contenitori per vedere meglio le cose…. o questo è solo un episodio tra una mamma pazzerella e il suo mini saggissimo ?

Annunci

26 pensieri su “quotidianamente…

  1. E’ l’ episodio di una mamma meravigliosa. E mi viene pure tanta tanta nostalgia di quando il mio (e standiamo un velo…) mi diceva “Mamma… aiutami… ho il gomito” invece del vomito… Goditelo tesoro mio. Buongiornoooooooo: per favore picchia avvo’… non mi difende nessuno da lui… 😀

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...