BOTTONI

Io amo le piccole cose, quelle del quotidiano, apparentemente di poco conto: bicchieri, vasetti, contenitori, matite colorate, pezzetti di carta, stoffa, fili colorati, palloncini e BOTTONI!

Penso che ognuno di questi amori, voglia dire qualcosa di me… primo fra tutti che sono follemente matta e senza possibilità di rientro.

In casa ho vasi, vasetti e scatole piene di bottoni, di ogni forma e colore; quando la parte di me ossessiva e compulsiva prende il sopravvento, li divido per colore e tonalità… quando emerge quella bambina, li sparpaglio sul tappeto per il solo piacere di osservarli e poi rimetterli nei barattoli a casaccio, così rimane lavoro, ogni volta, per entrambe ed è come tenere alimentata la mia ruota delle personalità!

Un giorno una persona mi ha detto: “ credo inizierò a girare con un sacchetto di bottoni in tasca, ago e filo… – e cosa te ne fai?- niente di che, vado in giro ad attaccar bottone!”… ora so che è da dementi, ma se ci penso mi scasso letteralmente da ridere e mi brillano gli occhietti all’idea di qualcuno, in giro per il mondo, che si avvicina agli sconosciuti con un intento così semplice.

Forse quello che mi affascina di certe cose è proprio il gesto semplice e concreto che ci si può fare; un gesto semplice che spesso però rappresenta qualcosa di fondamentale, almeno per me.

il bicchiere serve per dissetarsi e non solo in caso di estate africana, che tu sia felice o in fondo ad un pozzo, quello che ci metti nel bicchiere accompagna le emozioni…

le scatole contengono, danno un posto e un modo per incastrare tutto insieme e quando non si chiudono….sono cazzi!

E i bottoni… i bottoni, attaccano, legano, chiudono lasciando un po’ di spazio tra uno e l’altro in modo che qualcosa possa comunque passare rendendo la chiusura mutabile.

Ci sono quelli piccoli, nascosti che assolvono al loro fondamentale compito con silenziosa maestria.

Quelli grandi come spille che ti dicono   “ Ehi, son qua…se vuoi aprire/chiudere devi usare me…” e in più sono belli, impreziosiscono e questo non guasta mai.

Poi ci sono quelli con forme  diverse dal solito cerchio e quelli… hanno bisogno di asole perfette altrimenti staipurefrescachemisposti!

Ci son quelli a due fori, abbastanza “base” e quelli a quattro, un po’ più resistenti… ma non è detto; poi ci sono quelli che hanno solo un occhiello e bisogna essere decisamente esperti altrimenti ti abbandonano in poco tempo….

Puoi tenerli in un vaso, in bella vista, aspettando il momento buono per usarli o attaccarli a casaccio sulla prima cosa che ti capita a tiro…

… ma attenzione, quando si attacca (un) bottone, raramente lo si fa tanto per fare… e bisogna fare attenzione a come si attaccano e dove…

bottoni

Annunci

8 pensieri su “BOTTONI

  1. Le scatole che non si chiudono!!! santa peppina che nervoso….io ci metto degli elastici, quelli grossi, piatti come le tagliatelle, uno in orizzontale, uno in verticale e la scatola cicciona è sistemata 😉
    Ma quanto è bello attacccare un bottone, non è il più semplice degli atti d’amore, scegliere il filo della giusta sfumatura, doppiarlo, un nodino, il primo punto un po’ a lato, per fermarlo, e poi via, sopra e sotto i fori, finchè è bello saldo, fare attenzione che il filo non si aggrovigli e non faccia brutti bozzi……….ma quanto mi piace??
    Tatina! Baci bottonosi!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...